RSS - Servizio Feed di www.NaturaOccitana.it Stampa Versione stampabile della pagina visualizzata. Segnala Invia questa pagina presso un indirizzo email.  

Geoturismo Valle Maira
Viaggio geologico in Valle Maira,
a cura di NaturaOccitana e Associazione Geoturismo di Genova.

 geoturismo viaggi natura geologia Geoturismo viaggi trekking  natura

NaturaOccitana e Associazione Geoturismo

presentano

Dinosauri, pietre e cultura occitana: un viaggio in Valle Maira (CN)

Viaggio in una delle valli più selvagge e autentiche delle Alpi Occidentali:
i patrimoni naturalistici della Valle Maira (Provincia di Cuneo, Alpi Cozie).
- natura, cultura, cucina occitana, geologia, astronomia, grandiosi panorami -

Colle di Sampeyre
Le praterie di Elva in Valle Maira - Fotografie Enrico Collo


Un tempo al posto delle Alpi c'era un oceano che, a causa dello scontro fra due continenti, si sollevò a formare le montagne. Questa sarà la mappa geografica del nostro viaggio: passeremo da un continente all'altro, navigando su quelle che un tempo furono barriere coralline tropicali, fondali marini e dorsali oceaniche; attraverseremo deserti, vulcani, rift-valley e approderemo su una spiaggia dove rettili del Triassico andavano a caccia di cibo!


Programma:

Primo giorno

Viaggio alla scoperta dei patrimoni geologici della Valle Maira

Ritrovo alla Riserva naturale dei Ciciu di Villar San Costanzo

Ciciu del Villar 
Le piramidi di terra dei Ciciu a Villar San Costanzo

Si prosegue per il Colle di Sampeyre - Vista sul Monviso, il Re di Pietra

Monviso dal Colle di Sampeyre 
L'eccezionale vista sul Monviso dal Colle di Sampeyre

Pranzo a Elva

Dopo pranzo, breve passeggiata con spettacolari panorami geologici!

NaturaOccitana 
Ecco il panorama che vedremo dopo pranzo!

Si scende guardando dall'alto lo spettacolare Vallone d'Elva

Vallone di Elva   
Panoramica sul Vallone d'Elva dall'alto

Si raggiunge Marmora, dove ci si fermerà anche per il pernottamento dei due giorni



Secondo giorno

Escursione sull'Altopiano della Gardetta - Patrimonio Geologico Italiano

Rocca La Meja dal Passo Gardetta
Chirotherium di Ticinosuchus ferox
Altopiano della Gardetta
Rocca La Meja

Viaggio fra antichi vulcani, deserti, spiagge e barriere coralline.
Incontro con le impronte del progenitore dei dinosauri: il "Ticinosuchus ferox".

Pranzo al Rifugio Gardetta.

Rientro a Marmora per la cena e il pernottamento.


Terzo giorno

Trasferimento a Chiappera e facile escursione ai piedi di Rocca Provenzale e Cascate di Stroppia

Cascate di Stroppia 
Alta Valle Maira

Il bosco degli gnomi e le Grotte di travertino

Grotte di travertino 

Pranzo a Chiappera e saluti del gruppo

Sorgenti del Maira
Rocca Provenzale dalle Sorgenti del Maira

Sorgenti del Maira

Alta Valle Maira

Vuoi partecipare alle escursioni?
Scrivi a info@geoturismo.it

Che cosa è la tre giorni di Geoturismo in Valle Maira?

Una vacanza naturalistica in cui si attraverserà una delle valli più intatte delle Alpi, all'insegna della cultura e dei grandiosi panorami che si possono ammirare dalle montagne della Valle Maira: l'amore della natura e il piacere della scoperta rappresentano lo spirito di avventura che ci accompagnerà.


NaturaOccitana e l'Associazione Geoturismo vi invitano in questo viaggio nel tempo e nello spazio (in serata osserveremo le stelle  dallo spettacolare scenario dell'altopiano della Gardetta, a 2400m di altezza). La Nascita della Alpi si svelerà ai nostri occhi vallone dopo vallone, cresta dopo cresta... 300 milioni di anni vissuti in soli 3 giorni!


Testi e foto: Enrico Collo

A chi si rivolge

La tre giorni si pone come obiettivo l'esplorazione geologica di un settore delle Alpi Occidentali (Alpi Cozie Meridionali), con tematiche affrontate a livello semplice e didattico, secondo i canoni del geoturismo, in uno spirito di vacanza escursionistico-paesaggistica in una delle valli cuneesi che meglio rappresentano lo spirito della cultura occitana.

Non sono presenti difficoltà escursionistiche, trattandosi il primo giorno di un tour automobilistico attraverso la Valle Maira; il secondo giorno si rimane al pianoro della Gardetta, risalendo sulla facile cresta del Bric Cassin e camminando nelle praterie dell'altopiano; il terzo giorno, due brevi escursioni: a Chiappera, con passeggiata in piano fino alla base delle Cascate di Stroppia e della Rocca Provenzale, e a Saretto, per affrontare la facile escursione che giunge alle Sorgenti del Maira passando per un magico bosco incantato popolato da fate e folletti.

Le iscrizioni non sono riservate a un pubblico "specializzato" nel campo della geologia, ma aperte a tutti coloro che amano la montagna e che si sono chiesti, almeno una volta nella vita, guardando il panorama dalla vetta di una montagna: "Ma come è nato tutto ciò?"

Ideale per studenti universitari in ambito naturalistico e ambientale, accompagnatori naturalistici, gruppi e associazioni escursionistiche, semplici curiosi che vogliono scoprire l'incredibile storia dell'oceano che col tempo si trasformò nelle Alpi: continenti alla deriva, collisioni frontali, il mondo dei ghiacciai...
Le bellezze selvagge della Valle Maira sono un'enciclopedia naturale che si lascia sfogliare passo dopo passo, panorama dopo panorama: come veri investigatori impareremo a leggere e interrogare la natura. Una cosa abbiamo constatato in questi anni di accompagnamento: vi offriremo un modo di guardare il paesaggio che sicuramente cambierà la vostra filosofia dell'andare in montagna!

Vuoi partecipare alle escursioni? 
Scrivi a info@geoturismo.it

geoturismo viaggi natura geologia Geoturismo viaggi trekking  natura

 
Impronte dal passato Eolie Fuerteventura Valle Meraviglie Geoturismo Valle Maira Convegno a Roma
Convegno CiciuFestival Geologiaeturismo Geogirovagare Cilento Lanzarote
Geoturismo Valle Maira - creata (07/05/2006) - modificata (30/04/2019) - vista 16925
Tutti i contenuti del sito sono di proprietà di NaturaOccitana, e non possono essere riprodotti senza esplicita autorizzazione.

NaturaOccitana di Enrico Collo, Via Copetta 16 - 12025 Dronero (CN), P.I. 02841370048
Accompagnamenti e consulenze naturalistiche - info@naturaoccitana.it