RSS - Servizio Feed di www.NaturaOccitana.it Stampa Versione stampabile della pagina visualizzata. Segnala Invia questa pagina presso un indirizzo email.  

Enrico Collo
Chi è il curatore di NaturaOccitana


NaturaOccitana di Enrico Collo
NATURA OCCITANA
di Enrico Collo


GEOLOGO, ACCOMPAGNATORE NATURALISTICO, DIVULGATORE SCIENTIFICO.
ESCURSIONI, CORSI, CONFERENZE E SERATE ASTRONOMICHE
Enrico ColloDancaliaMonviso

Etna Chi è NaturaOccitana

Titolare: ENRICO COLLO
Residenza: Dronero (Cuneo)
telefono: 349-7328556
e-mail:
info@naturaoccitana.it
Partita Iva: 02841370048

Accompagnatore Naturalistico Regione Piemonte,
idoneità n.34/05 del 18 marzo 2005

Geologo 
Divulgatore scientifico
Appassionato di astronomia e mitologia celeste
Consulente di promozione turistica 
Progetti di geologia e astronomia per scuole
Corsi e conferenze per adulti
Fotografo naturalistico
Web editor

SkyElvaAcceglio
Mi chiamo Enrico Collo, sono geologo, accompagnatore naturalistico, appassionato del cielo stellato.
In ogni stagione dell’anno organizzo escursioni alla scoperta dei luoghi più belli e selvaggi della Valle Maira,  serate astronomiche per riconoscere le costellazioni; propongo corsi di geologia e astronomia per adulti, gite di istruzione e laboratori didattici per le scuole.
Fin da bambino frequento i sentieri, i rifugi e le locande della valle, crescendo mi sono sempre più appassionato di storia e curiosità locali, voglia di scalare le vette e di scoprire i panorami più belli e nascosti.
Grazie alla mia tesi di laurea e alla collaborazione con l’Università di Genova, l’Altopiano della Gardetta nel 2001 è stato riconosciuto come Patrimonio Geologico Italiano e sempre qui nel 2008 ho scoperto le impronte di rettili triassici progenitori dei dinosauri, le uniche ritrovate sulle Alpi Occidentali.
Dal 1998 promuovo su internet la valorizzazione turistica della valle e in particolare i suoi patrimoni geologici, come i Ciciu di Villar San Costanzo, il Sentiero dei Ciclamini di Macra, le meraviglie paesaggistiche di Elva e Stroppo, l’Altopiano della Gardetta a Canosio, le grotte di travertino delle Sorgenti del Maira, il gruppo Castello-Provenzale e le Cascate di Stroppia ad Acceglio.
Al mio attivo ho numerose pubblicazioni naturalistiche della Valle Maira, conferenze in convegni scientifici e musei, collaborazioni con riviste di montagna, associazioni di geoturismo e di escursionismo, progetti scolastici di geologia e astronomia.
In poche parole, sono sempre a caccia dei segreti della natura ed amo divulgarli con entusiasmo ai ragazzi e ai turisti che vengono a scoprire le nostre splendide montagne.

Contatti:
www.naturaoccitana.itinfo@naturaoccitana.it – 349.7328556
https://www.facebook.com/enrico.collo
Enrico Collo
Enrico Collo

Di seguito proverò ad accompagnarvi con un viaggio fotografico in una serie di proposte che dal 1998 NaturaOccitana propone ad enti, associazioni, scuole, gruppi escursionistici per promuovere le bellezze naturalistiche, geologiche e paesaggistiche delle valli occitane nella Provincia di Cuneo, con particolare riferimento alla Valle Maira, Varaita e Po.
Altra grande passione, nata grazie alle tante notti passate fra i monti, è l'astronomia in tutti i suoi aspetti scientifici, mitologici e culturali, che in tanti anni di attività ho potuto constatare essere sempre in grado di appassionare e meravigliare ogni tipo di pubblico.


    Le proposte di NaturaOccitana: Astronomia e geologia
    Progetti per le scuole
    Corsi di aggiornamento per insegnanti
    Gite di istruzione sulle montagne cuneesi di una o più giornate
    Osservare le stelle a scuola con il Planetario StarLab
    Serate astronomiche dal vivo
    Escursioni guidate estive alle impronte di dinosauro dell'Altopiano della Gardetta, Patrimonio Geologico
    Eventi e corsi pubblici di divulgazione della geologia e dell'astronomia
    Accompagnamenti naturalistici alla scoperta del territorio della Valle Maira e della Provincia di Cuneo

GEOLOGIA - SCUOLE

Corsi a scuolaCiciuCascate di Stroppia

Gita di istruzioneGrottaMacra

GeologiaNell'immaginario degli studenti la geologia è sempre stata considerata una materia "difficile", se non addirittura "noiosa", forse a causa del ricordo dei tanti nomi di roccia o minerali che vengono spesso studiati a memoria quasi come se si trattasse di un elenco telefonico freddo e asettico.
Nulla di tutto ciò posso testimoniare nei tanti progetti scolastici proposti ad alunni delle scuole elementari, medie, superiori e università: la più grande soddisfazione è vedere ragazzi e insegnanti entusiasti della scoperta di come funziona il pianeta Terra, e che tutto ciò che leggiamo sui libri di testo si può ritrovare in semplici escursioni sulle Alpi cuneesi o nelle Langhe e Roero.
Il mio motto è: "Dai ragazzi che ci divertiamo: diventiamo detective della natura e scopriamo i metodi per leggere gli ambienti del passato e comprendere il paesaggio che ci circonda!"

Contattami se sei una scuola interessata a lezioni in aula o a gite di istruzione


GEOLOGIA - ESCURSIONI
VisaisaRocca CastelloElva
GeoturismoInsegnantiEscursioni

Che bello camminare in montagna! Rimaniamo colpiti dai fiori, dagli animali, dalle opere storiche o militari lasciate dall'uomo, dai grandiosi panorami. Tutto questo lo possiamo fare da soli, ma in compagnia è ancora più bello! Me ne sono convinto in anni di accompagnamento: quante amicizie sincere sono nate percorrendo insieme dei sentieri, sdraiandoci in un prato vicino a un lago e osservando marmotte, camosci, stambecchi, volpi, aquile o gipeti.
Ma la cosa forse più emozionante è osservare le montagne e chiedersi come sono nate, di che cosa sono fatte, imparare a riconoscere le rocce dal vivo e lasciarsi catturare dalla storia che ci possono raccontare. Si parla di un romanzo tutto da esplorare: è la storia del pianeta Terra, l'incredibile ecosistema che ha accolto la vita custodendone le tracce nei fossili da cui poi siamo evoluti noi.
Chi vuole veramente conoscere se stesso deve per forza imparare i metodi con cui i geologi indagano il passato remoto, scoprendo magari che è una ricerca affascinante da svelare passo dopo passo su un sentiero di montagna. Cosa ne dici: vuoi diventare anche tu il protagonista di questa avventura? L'emozione più grande che provo al termine di tante gite, soprattutto quando durano più giorni, è vedere persone soddisfatte o con lacrime di gioia per aver vissuto nel profondo un territorio che conosco in ogni suo angolo nascosto essendoci vissuto fin da bambino.
"Papà, in questi giorni ho capito che il tuo lavoro è rendere felici le persone" è stato il commento della mia bambina dopo una settimana che vagavamo per i monti insieme ad un gruppo di simpatici turisti: forse solo chi ha dei figli può comprendere la bellezza di un simile complimento!

Contattami se sei un gruppo o un tour operator interessato ad escursioni sulle montagne cuneesi


IL DINOSAURO DELLA GARDETTA IN VALLE MAIRA
Ticinosuchus feroxTicinosuchus feroxRocca la Meja alla Gardetta
Ticinosuchus feroxTicinosuchus feroxImpronte Gardetta

Era il 2008 quando, insieme al prof. Michele Piazza dell'Università di Genova, abbiamo avuto la fortuna di scoprire delle impronte di rettili triassici fossilizzate all'interno di rocce di 245 milioni di anni fa! Progenitori dei dinosauri, che a quell'epoca non esistevano ancora, sono fra le più antiche in Italia. Grazie alla consulenza del prof. Heinz Furrer dell'Università di Zurigo, sono state studiate e identificate, aggiungendo un motivo di notevole interesse per visitare le bellezze geologiche dell'Altopiano della Gardetta in Valle Maira.
NaturaOccitana propone escursioni guidate per visitare le impronte durante l'estate, oppure conferenze multimediali sulla loro scoperta e sui dinosauri presenti in Italia, con tante sorprese e aneddoti curiosi.

Contattami se sei interessato a partecipare ad un'escursione alla Gardetta
oppure proporre una conferenza sulla scoperta delle impronte di dinosauro



MUSEO DI GEOLOGIA DELLA GARDETTA
Museo GardettaMuseo GardettaMuseo Gardetta
Museo GardettaMuseo GardettaEnrico Collo

Le impronte di dinosauro alla Gardetta sono state solo la ciliegina sulla torta di un luogo magico ed esclusivo dal punto di vista geologico. Già dal 2001 infatti, grazie alla mia tesi di laurea e all'interessamento del prof. Michele Piazza di Genova, l'intero Altopiano è stato inserito fra i Patrimoni Geologici Italiani per l'eccezionalità di conservazione degli affioramenti rocciosi e per la storia della Terra che qui si legge con estrema chiarezza, in uno degli episodi che ha coinvolto buona parte del pianeta: la divisione del supercontinente Pangea, la creazione di una rift-valley e l'apertura di un nuovo oceano, che quando si richiuderà darà origine alle Alpi come oggi le conosciamo.
Questo è il racconto che ho cercato di seguire passo dopo passo all'interno del Museo della Gardetta, inaugurato presso il campeggio Lou Dahu al bivio fra Marmora e Canosio, attualmente visitabile nei sabati e domenica di luglio e agosto. In caso di gruppi e scuole è possibile avere una guida al museo con il geologo che lo ha realizzato, con possibilità di videoconferenze e lezioni didattiche.

Contattami se sei interessato a visitare il Museo della Gardetta



CORSI DI ASTRONOMIA - GUIDA AL RICONOSCIMENTO DELLE STELLE
NovelloValmalaRoccabruna
Colle di SampeyreChiesa ElvaAltopiano Gardetta

AstronomiaNaturaOccitana propone corsi multimediali di astronomia e mitologia celeste, per conoscere i movimenti del Sole, della Luna, dei pianeti, delle stelle e della Via Lattea nel meraviglioso orologio del cielo; osservati in spettacolari video girati nella Provincia di Cuneo, tutto diventerà più semplice e armonioso.
Immedesimandosi poi nell'uomo che fin dall'antichità osserva e registra i movimenti dei corpi celesti, si partirà per un incredibile storia nelle civiltà e nelle religioni fino ad arrivare alle più recenti scoperte scientifiche nel campo astronomico e nella conquista del Sistema Solare.
Un meraviglioso viaggio fra le costellazioni, i miti, l'arte, la nascita del calendario e una concezione filosofica della natura che ancora oggi influenza e regola le nostre vite quotidiane, molto più di quanto siamo portati a credere... I corsi di astronomia proposti da NaturaOccitana sono modulati in base all'età dei partecipanti, con diversi gradi di approfondimento dalle scuole primarie alle superiori, fino a corsi per adulti.

Contattami se sei interessato ad organizzare un corso di astronomia e mitologia celeste



ASTRONOMIA - PLANETARIO STARLAB
STARLABPlanetario della Valle VaraitaPlanetario Starlab
Bimbi dentro il planetarioBimbi SampeyreCielo primavera

Per diverse ragioni, spesso non sappiamo più ciò che ogni notte avviene sopra le nostre teste: la magica danza delle stelle sulla volta celeste! Il Planetario Starlab, di fabbricazione americana, è uno spettacolare strumento per l'insegnamento dell'astronomia, capace di portare il cielo alla portata di tutti. È composto da una cupola gonfiabile di cinque metri di diametro e tre metri di altezza in grado di ospitare 25 persone.
Sotto questa cupola vengono realizzate affascinanti proiezioni del firmamento simulando il moto del Sole e delle stelle in ogni notte dell’anno, imparando a riconoscere le costellazioni e a scoprirne i segreti e la storia mitologica. La visita al planetario Starlab può essere un primo approccio con qualcosa di lontano e magico che da sempre ha affascinato e accompagnato la storia dell’uomo fin dalle origini delle civiltà: sarà proposto un viaggio straordinario che fornirà informazioni su come orientarsi fra le stelle del cielo, mostrando il cielo come era stato immaginato dalla fantasia dei popoli antichi.
Alcuni grandi vantaggi del Planetario StarLab?
1) Posso portarlo direttamente nella vostra scuola o manifestazione pubblica
2) Permette di vedere le stelle anche di giorno o in caso di maltempo!
3) La durata di una notte dura solo pochi minuti, così si capisce veramente il movimento delle stelle.
4) Possiamo simulare anche il cielo che si vede dal Polo Nord o dall'equatore, facendo un incredibile viaggio sulla Terra rimanendo comodamente seduti.

Contattami se sei interessato ad una lezione con il Planetario StarLab



SERATE DI ASTRONOMIA DAL VIVO
Santuario di Castelmagno Piobesi AlbaScaparoni Alba
Piobesi d'AlbaStelle cadenti a Sommariva PernoAndrea Mantero e Paolo Masteghin

Le serate di astronomia dal vivo hanno sempre un tocco di romanticismo che soltanto la volta celeste sa regalare, in ogni stagione dell'anno. Esiste infatti il cielo invernale, primaverile, estivo e autunnale, con costellazioni diverse che raccontano i miti legati a quel periodo dell'anno; poi ci sono i pianeti, i capricciosi vagabondi del cielo che giocano a rincorrersi all'interno dei segni zodiacali, mostrandosi in ore diverse della notte; la magica Luna, che a seconda delle sue fasi influenzerà le favole da raccontare; e ancora la Via Lattea e gli oggetti del cielo profondo da osservare e fotografare in diretta col telescopio.
Ci sono tanti motivi per partecipare ad una serata di astronomia, ma essenzialmente si tratta di trascorrere una serata insieme in piacevole compagnia, sdraiati in un prato in estate o camminando con le racchette da neve in inverno, in prossimità di un rifugio, di una buona cena in una festa popolare o dopo un'escursione diurna per unire le meraviglie della Terra e del cielo.
Particolarmente indicata la formula per le scuole di una due giorni in montagna, con approfondimenti di geologia durante il giorno e di astronomia e mitologia celeste in serata: una vera esperienza multidisciplinare che riscuote ottimi apprezzamenti dalle insegnanti che l'hanno sperimentata: Parola di NaturaOccitana!

Contattami se sei interessato ad organizzare una serata o un corso di astronomia


Enrico Collo
Alcuni ricordi di eventi a cui ho partecipato:
Via Lattea dalla GardettaNella bocca dell'OrcoRocca Provenzale
Ciciu del VillarSole e stelleCampo BaseSerata stelle con le ciastre
Orione ValmalaMeridianaMostra di GeologiaEclisse totale di Luna 2007 Foto Enrico Collo
Notturni nelle Rocche del RoeroPalazzo Civico SaluzzoAcculturiamoci a Dronero
La Stella dei Re MagiMonviso in giocoCiciu del Villar - Foto Enrico ColloCena tra i vigneti
FAI CuneoGiovanni Virgilio SchiaparelliAstronomia
GeologiaDinosauro GardettaIl cielo sopra di noiStambecchi in Valle Maira
Foliage in Valle Maira panorama della val mairaOcchi su SaturnoIdentità visibili
Foliage Valle MairaFoliage Valle MairaFoliage Valle MairaMonte Cassorso
Rifugio PlaentCorso geoturismo GenovaMuseo Geologia della Gardetta
STARLABPlanetario StarlabColle di SampeyreNatale Re Magi
Santa Maria di Morinesio a StroppoMonviso in giocoRocca Provenzale in Valle MairaGeofestival Morigerati
San GiovanniCentro Cicogne RacconigiCentro Cicogne Racconigialtopiano della Gardetta
CastelmagnoCentro Cicogne RacconigiFossile di pesceUniversità di Pisa alla Gardetta
Ponte vecchio di Dronero.JPG(40509)Geologia e turismo in Provincia di CuneoGeoturismo in svolgimentoPlanetario della Valle Varaita
Rocca La MejaMonte CornetMonte Cornet
rifugio di viviereSerate astronomicheFossili delle LangheGeologia e Turismo in Valle Maira
Cuore di GranitoStambecchi in Valle MairaDescrizione: C:\Documents and Settings\agerthoux\Desktop\FOLIAGE\PRES_COLLO_FOTO\96.jpg Asini
Museo ValsaliceValsalice TorinoClaviereVallonasso di Stroppia
MonvisoChirotherium di Ticinosuchus feroxTicinosuchus ferox Grange Cervet
ChiapperaAcculturiamoci DroneroSlitte a ChiapperaMostra fotografica Savigliano
Montemale CuneoSantuario di Valmala Una pentolata di stelleColle San Giovanni Elva
Il mito del 2012Bimbi dentro il planetario C2012 K5 LinearSaturno
Ambiente e Cultura AlbaLago VisaisaMonviso dal Colle di SampeyreAlta Valle Maira
Larve di libellulaPectenpanstarrs
Ecomuseo delle Rocche del RoeroSerate astronomicheLa Morra Alba
AsiniStambecchi in Valle MairaLeonidiRifugio Galaberna
Altopiano della GardettaCosta Chiggia MarmoraDescrizione: C:\Documents and Settings\agerthoux\Desktop\FOLIAGE\PRES_COLLO_FOTO\63.jpgMonte Russet Chiappera
Fossili di AlbaCiciufestivalGardetta
Occhi su SaturnoOcchi su Saturno
Meridiane di BellinoNatura vita trasparenzaMonte Chersogno da Grange ChiottiVallone di Elva
Gardettaplanetario StarlabSentieri Villar San Costanzo
Smart CitiesTelescopioCastello Rocca de Baldi


Tutte le domeniche di luglio e agosto
Escursioni alle impronte di dinosauro della Gardetta

Nel corso della giornata si imparerà a leggere le rocce e gli ambienti marini che hanno provocato la spaccatura del supercontinente Pangea, all'origine dell'oceano alpino, nonchè a riconoscere nel paesaggio gli spettacolari eventi che con la successiva collisione dell'Africa e dell'Europa hanno originato le catena montuosa delle Alpi. L’escursione parte dal Colle del Preit, da cui è possibile avere uno sguardo d’insieme sul paesaggio oggetto della visita, e prosegue lungo la strada che risale all’Altopiano della Gardetta, dove si trova il Rifugio Cai della Gardetta. Nel pomeriggio si sale fra i pascoli al facile Passo della Gardetta. Durante la giornata si possono osservare diversi tipi di roccia, testimonianza di epoche diverse. Il panorama è dominato dai paesaggi dolomitici dell’era triassica di Rocca La Meja, con resti fossili di numerosi organismi marini, come le tracce di gallerie lasciate da crostacei decapodi, gambi di crinoidi, alghe marine e polipi di corallo. Sui fondali in prossimità della costa si possono riconoscere i segni lasciati dalle correnti marine, con la caratteristica ondulazione della sabbia ora trasformata in roccia. Sull’altipiano si trovano anche rocce più antiche: in mezzo ai pascoli emergono dune di deserti, ciottoli arrotondati di antichi fiumi e colate di lave vulcaniche, risalenti a quasi 300 milioni di anni fa, al passaggio tra il Carbonifero e il Permiano. Nel 2001 l'area è stata riconosciuta fra i Patrimoni Geologici Italiani; nel 2008 l’Altopiano della Gardetta ha estratto dai suoi tesori un gioiello inaspettato: le impronte fossili lasciate da un rettile antenato dei dinosauri, risalenti a una passeggiata di 245 milioni di anni fa . Le impronte, classificate nel genere Chirotherium, furono lasciate da un esemplare giovane di Ticinosuchus ferox, animale vissuto all’inizio del Triassico.
Per info e prenotazioni: 349.7328556 info@naturaoccitana.it

Enrico Collo

Gli eventi passati di NaturaOccitana

 
Conferenze Enrico Collo Progetti e corsi Astronomia Escursioni Gli Speciali Siti dei Comuni Accompagnamenti
Saperne di più
Enrico Collo - creata (24/12/2007) - modificata (10/10/2016) - vista 29123
Tutti i contenuti del sito sono di proprietà di NaturaOccitana, e non possono essere riprodotti senza esplicita autorizzazione.

NaturaOccitana di Enrico Collo, Via Copetta 16 - 12025 Dronero (CN), P.I. 02841370048
Accompagnamenti e consulenze naturalistiche - info@naturaoccitana.it