RSS - Servizio Feed di www.NaturaOccitana.it Stampa Versione stampabile della pagina visualizzata. Segnala Invia questa pagina presso un indirizzo email.  

Parroco Canosio
Parroco Canosio

 LIBRO DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DELLA VITA PARROCCHIALE. 1925-1980

(Archivio della Parrocchia di Canosio)

…1937. Grave sciagura Alpina.

Dopo un inverno abbastanza mite e con pochissima neve, nei giorni dal 25 al 28 gennaio venne una nevicata di circa un metro. In questi giorni i soldati del 2° Reggimento Alpini di Dronero erano partiti per i loro campi invernali; la 18Compagnia doveva fare l'itinerario: Dronero-Albaretto-Marmora-Canosio-Preit-Gardetta-Acceglio. Arrivati in frazione Preit il capitano Trevisan (veneto) ricevè l'ordine dal Maggiore di sostare una giornata e poi, se poteva, raggiungere la Gardetta.

Il pericolo era grave ed evidente: si dice che gente del luogo abbiano sconsigliato il Capitano Trevisan a proseguire, ma questi, audace sì, ma imprevidente e con poco senso di responsabilità, volle proseguire ugualmente. Che cosa successe? Arrivati ai piedi della Rocia la Compagnia fu travolta da una slavina e ben 28 uomini furono sepolti. N. cinque però si poterono salvare, ma ben 23 rimasero soffocati, fra i quali un tenente – due o tre sergenti e diversi caporali. N. 18 cadaveri furono trovati in pochi giorni, furono portati provvisoriamente nella chiesa del Preit, poi nella Cappella di S. Sebastiano in Canosio che fu convertita in camera ardente e dove rimasero per ben tre giorni, cioè dalla mattina del due a tutto il cinque febbraio. I funerali solennissimi furono fatti in Dronero il giorno 6 e il Capo del Governo S.E. Mussolini inviò ancora la sua Corona.

Nota. In questa circostanza il sottoscritto ebbe l'onore di ospitare: Sua Ecc.mo il Prefetto di Cuneo; S.E. il Generale Testa degli alpini; S.E. il Generale Bastico di Alessandria ed altri ancora di grado inferiore.

Nota. Essendo stati rintracciati gli ultimi cinque rimasti sotto la slavina nell'ultima settimana di maggio, il giorno 3 giugno si fecero in Canosio solenni funerali con intervento di molti sacerdoti, di tutta la popolazione del Vallone e paesi convicini; con l'intervento di molte personalità fra le quali S.E. il Prefetto di Cuneo, S.E. il Generale Testa pure di Cuneo; S.E. il Gen. Designato d'Armata Angelo Tua; il Federale A. Bonino; il Gen. di Divisione Gerbino Promis (?) com. la Divisione Monviso; il Gener. di Brigata Coturri Renato e tanti altri.

 
Nevicata 2008 Aldo Beltricco Battaglione Dronero Valanghe a Canosio Come si viveva Alpini a Dronero
Parroco Canosio I nostri alpini Gloria ai caduti Sacrificio dei forti La Stampa I soccorsi Giovanna Poracchia
Quel tragico febbraio Le vittime Anniversario di una tragedia 80 anni dopo La valanga
Parroco Canosio - creata (19/11/2017) - modificata (19/11/2017) - vista 533
Tutti i contenuti del sito sono di proprietà di NaturaOccitana, e non possono essere riprodotti senza esplicita autorizzazione.

NaturaOccitana di Enrico Collo, Via Copetta 16 - 12025 Dronero (CN), P.I. 02841370048
Accompagnamenti e consulenze naturalistiche - info@naturaoccitana.it